Informazioni

Date prossime sessioni di laurea


Si comunicano le prossime date delle Sedute di Laurea della Scuola Politecnica per l’a.a. 2017/18 APRILE 2018 – MARZ0 2019:
Laurea Triennale

  • 24 Luglio 2018 (Sacdenza domanda 29 Giugno)
  • 14 Settembre 2018 (Sacdenza domanda 31 Luglio)
  • 31 Ottobre 2018 (Sacdenza domanda 28 Settembre)
  • 1 Marzo 2019 (Sacdenza domanda 1 Febbraio)
Laurea Magistrale
  • 24 Luglio 2018 (Sacdenza domanda 29 Giugno)
  • 31 Ottobre 2018 (Sacdenza domanda 28 Settembre)
  • 21 Dicembre 2018 (Sacdenza domanda 23 Novembre)
  • 29 Marzo 2019 (Sacdenza domanda 28 Febbraio)


Commissione di Laurea


Commissioni di Laurea per le sessioni di Laurea Aprile - Ottobre 2017
Membri Effettivi Aprile 2018-Ottobre 2018

  • Martinoia S. Presidente,
  • Canessa A.,
  • Crenna F.,
  • Giacomini M.,
  • Parodi M.
Membri Supplenti Aprile 2018-Ottobre 2018 :
  • Beltrame F. (Presidente),
  • Bonzano L.,
  • Chessa M.,
  • Pastorino L.,
  • Perelli A.


Commissioni di Laurea per le sessioni di Laurea Dicembre 2018 - Marzo 2019
Membri Effettivi Dicembre 2018 - Marzo 2019
  • Sanguineti V. Presidente,
  • Arnulfo G.,
  • Cristina M.L.,
  • Oneto L.,
  • Pastorino L.
Membri Supplenti Dicembre 2018 - Marzo 2019 :
  • Fato M. (Presidente),
  • Avanzino L.,
  • Spada G.,
  • Storace M.,
  • Vattuone L.

XXXVII Scuola Annuale di Bioingegneria


 

XXXVII Scuola Annuale di Bioingegneria

Bressanone, 10 - 13 settembre 2018

Dall’ultima Scuola del GNB dedicata interamente alle immagini biomediche (“Tecnologie e Metodologie per le Immagini Funzionali”, Bressanone, 1999) è trascorso quasi un ventennio. All’epoca, i principali metodi tomografici per la mappatura di proprietà morfologiche e funzionali negli organi interni (US, CT, SPECT, PET, MRI) erano stati introdotti da circa quindici anni, portando rapidamente un’autentica rivoluzione in diagnostica clinica e in ricerca biomedica. A monte, vi erano stati gli sviluppi fondamentali del 1900 nei tubi a vuoto, nei sensori, nell’elettronica, ma solo la combinazione di sistemi di scansione analogici con strumenti di calcolo digitale sufficientemente potenti, avvenuta negli anni 1970, aveva dato l’impulso allo sviluppo delle immagini biomediche, che ancora continua oggi. Che cosa è cambiato da allora? Si potrebbe rispondere “poco”, se si osserva che i principi fisici e metodologici di base sono rimasti gli stessi, “moltissimo”, se si coglie la maturazione tecnologica e metodologica dei sistemi sopra menzionati e di altri, ancora. Di conseguenza, per portare un chiaro esempio, mentre all’epoca citata le immagini erano principalmente rivolte all’estrazione d’informazione diagnostica, al tempo corrente anche la pianificazione terapeutica, o addirittura la sua guida in tempo reale (navigazione), è entrata a pieno titolo nella pratica clinica, cosiddetta “assistita da calcolatore”. Chiaramente, l’esplosione dell’ICT ha fornito potenze di calcolo e trattamento dei dati, come elementi di crescita fondamentali in sistemi ad alta intensità quali quelli per immagini biomediche. Ancora più affascinante è la constatazione di quanto quest’area sia migliorata “sul campo”, grazie ad una continua tensione verso il miglioramento della qualità e lo sfruttamento di nuove caratteristiche di contrasto dai segnali acquisiti. Interessante, a tal proposito, come “anomalie” un tempo considerate solo “artefatti” siano poi state utilizzate come fonte utile d’informazione, o ancora, come i limiti di due diverse modalità d’immagine abbiano spinto allo loro integrazione: “The art of our necessities is strange, That can make vile things precious.”. (King Lear, Act III, Scene II)! Scopo della scuola, dunque, è cogliere gli aspetti e le tendenze principali di questo sviluppo e delle sue caratteristiche interdisciplinari, esplorando le soluzioni portate da fisici, ingegneri, matematici, scienziati dell’informazione, etc. alla richiesta di immagini sempre più sofisticate avanzata dalle diverse specialità mediche e dai settori di ricerca biomedica. In estrema sintesi, le immagini biomediche hanno guadagnato non solo in accuratezza e risoluzione, ma anche in varietà d’informazioni funzionali, integrazione fra sistemi, analisi realmente volumetrica (3D, rispetto alla tomografia 2D), capacità di seguire la dinamica temporale (4D).
La parte introduttiva intende presentare gli elementi di un insieme di metodi consolidati, oggi vario, flessibile e orientato alle applicazioni. Seguono quindi le tendenze più avanzate nelle tecnologie, quindi in metodi e algoritmi, e infine alcuni esempi attuali di applicazioni. .

Per tutte le informazioni si rimanda al link:
Scuola: http://www.bioing.it/archiviodati/scuola_bressanone/BRESS18/index.html


Comunicazione importante per gli studenti della triennale


Care Studentesse, cari Studenti,
il 2 marzo 2016. e' stata approvata dal Consiglio del Corso di Studi di Ingegneria Biomedica e Bioingegneria la nuova modalità di svolgimento e valutazione della prova finale della Laurea triennale, inclusi tutti i dettagli operativi.
Trovate il Regolamento pubblicato su Aulaweb alla pagina del corso "Prova Finale (2015-16)", corso al quale vi invito a iscrivervi.
Tale modulo verrà usato quale canale ordinario per comunicazioni e adempimenti riguardanti la Prova Finale L3.
Grazie.
Cordiali saluti,
Silvio Sabatini


Contatti


Coordinatore del CCS di ingegneria biomedica:

Prof. Silvio Paolo Sabatini
Telefono: (+39) 010353 - 2092
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vice-Coordinatore del CCS di ingegneria biomedica:

Prof. Marco Massimo Fato
Telefono: (+39) 010353 - 2220/2789
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio management didattico DIBRIS :

Orario di ricevimento: Lun-Merc-Ven: 9:30-12:30 - Pomeriggio su appuntamento


Tel. (+39) 010353 - 2147-6051-6053
E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Rappresentanti degli studenti del C.C.S. di Biomedica e Bioingegneria a partire dal 1 Novembre 2017

GARELLO Luca
HUANG Giovanni
MORSELLINO Marco
MORO Matteo
SALANO Alessandra
BARUZZI Valentina
MORANDO Luca
BARBAN Federico
TORRIELLI Gioele


Tutorato


Tutorato di accoglienza

Gli studenti tutor prestano la loro attività di informazione e assistenza sotto la guida del docente Delegato all’Orientamento con le modalità sotto indicate:

  • forniscono sostegno agli studenti-matricole nella fase di inserimento nel corso di studio informandoli sui servizi offerti, sulle modalità di svolgimento della didattica e sulla metodologia di studio;
  • danno informazioni a tutti gli studenti iscritti sul corso di laurea, sulle singole materie e sulle modalità di preparazione degli esami;


Tutorato didattico

I tutor didattici forniscono agli studenti, sia in corso che fuori corso, agli studenti lavoratori e agli studenti stranieri un supporto per la preparazione degli esami che comportano maggiori difficoltà
Ogni anno vengono individuati alcuni specifici ambiti disciplinari ma, previ accordi con i tutor, è possibile ottenere sostegno anche per altre materie.


Progetto "un Tutor per ogni studente"

L’Università di Genova mette a tua disposizione diversi tipi di tutor che ti possono aiutare sin dai primi giorni per inserirti nel mondo universitario e anche per superare gli esami più impegnativi. Questo servizio è interamente gratuito. I tutor sono studenti senior con esperienza (iscritti dal secondo anno in poi) che hanno seguito corsi di formazione specifici e che potranno diventare un importante punto di riferimento durante la tua carriera.
E' indispensabile consultare regolarmente la propria casella di posta elettronica di Ateneo per essere informati in tempo utile delle iniziative in corso nonchè entrare nelle pagine dedicate ad ogni tutor su aula web.


Tutor didattico:
MARCHESI Giorgia
MORO Matteo
SCHIATTI Lucia

Accoglienza:
DE ITURBE Martina
MARTINI Luca
NOUNDOU NOUTCHIH Stephane
ORSINI Manuel
SALHI Zhour

I tutor didattici possono essere contatti via e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sei qui: Home BIOMEDICA Informazioni